.
Annunci online

Veronica: cronaca di una violenza
post pubblicato in Post fantasia, il 29 aprile 2009
Veronica tornava a casa, era sera e non c'era nessuno per strada, se non qualche randagio e pochi vagabondi.
Veronica apre il cancello elettrico della sua villa, entra con l'auto e dallo specchietto retrovisore, guarda, attenta come sempre, se il cancello si richiude senza intoppi. In casa sua, la donna finalmente si sente sicura.

Il marito non c'è, è al lavoro, stessa cosa i figli, la casa è vuota o... almeno così crede Veronica.
Ma il pericolo è lì, proprio dentro casa, un branco, non il solito branco di rom, slavi, neri o islamici. No!
Il branco in questione è più infido, più pericoloso, più subdolo... sono li, osservano Veronica seduta sul suo divano in pelle, si lasciano andare ai loro istinti più perversi, alle loro immaginazioni più scabrose. Anche loro sono sul divano, lasciati li da chissà quale servitù incauta.
Eccoli, sono lì, attirano con noncuranza l'attenzione della donna... e lei, innocente, ci casca in pieno... ha inizio la violenza, la manipolazione.

Veronica prende in mano il primo quotidiano, forse La Repubblica, e legge che Silvio ha candidato soubrette e veline nel suo partito, alle imminenti elezioni europee... donnine senza alcuna esperienza, ma tanto, tanto dolci e carine con Silvio, che andranno lì, all'Europarlamento a rappresentare gli elettori di centro destra.
Poi prende una altro quotidiano, forse il Corriere della Sera e vi legge altri particolari, altre notizie, che la manipolano sempre di più, invadendola nei sentimenti... Silvio ha partecipato alla festa di 18 anni di una sconosciuta... lui, che disertava le feste dei figli...

A questo punto la manipolazione è completata, la violenza è avvenuta, ignobile, crudele, avida come sempre... informare qualcuno, che scandalo! Veronica non ci mette molto a riaversi, ma i pensieri sono ancora caotici, è ancora in confusione.
Forse a causa dell'altezza, associa la figura di Silvio a quella di Napoleone, non si sa bene... poi contatta l'ANSA e parla di "ciarpame"... da lì la notizia si diffonde, oramai tutti sanno dell'avvenuta violenza, della manipolazione.

Anche Silvio ne viene a conoscenza.
Subito giustifica la moglie “non è colpa tua, sei stata manipolata dalla stampa di sinistra”... cos'altro può fare un marito in questi casi, quando sa di non essere riuscito a proteggere dalla sinistra speculatrice, la donna che ama?
Poi però con quel distaccato “signora Veronica”, si capisce che qualcosa si è rotto per sempre, qualcosa si è incrinato e solo mesi, o forse anni di analisi, potranno riportare la coppia ad un lento riavvicinamento.
Ma questo non potrà mai davvero avvenire, se Veronica non ci mette del suo, deve assolutamente smetterla, una volta e per tutte di pensare con la sua testa, omologandosi anche lei al pensiero unico e santo del marito.

A Veronica, arriva la mia personale solidarietà... dopo la manipolazione, deve anche subire l'analizzazione da 4 soldi dei vari Daniele, Fabrizio, Italo... senza contare i gravi insulti che dal sito del PDL, le arrivano, quasi come se fosse colpa sua quel che è accaduto...

Shin
#11 - Lapo, esempio degli esempi tra droghe, alcool e trans?
post pubblicato in Domande innocenti, il 25 aprile 2009

"tifosi della Juve fanno vedere il loro stile"

Lapo Elkan...
quando vedo alla tv la figura del giovane rampollo di casa Agnelli, o sui giornali le sue presunte interviste, non posso proprio fare a meno di provare un senso di disagio, specie se penso a quanti giovani capaci e competenti ogni anno muoiono o quanti altri non riescono a dimostrare il loro valore, mentre poi lui è visto come un “manager” e un “dirigente” Fiat o Juventus, di successo... “mah...”

Nell'ultima settimana però, non ho proprio potuto fare a meno di leggere le dichiarazione di Lapo, quelle su Mario Balotelli, vittima degli insulti razzisti allo stadio Olimpico di Torino, piovutigli addosso dai tifosi juventini: “Balotelli negro di merda, tu non si italiano”.
Anche il giovane Lapo, come molti purtroppo (anche su Facebook, guadando i vili gruppi che incitano all'odio contro il giocatore di colore, qualcuno addirittura propone di “bruciarlo”...) ha affermato che quello era razzismo, ma è anche vero che Balotelli è un provocatore.

Sinceramente, penso, che Lapo, farebbe meglio a drogarsi, ubriacarsi e ad andare a trans, come ha sempre fatto, ma su questioni come il razzismo, farebbe meglio a tacere!

Il nostro campionato ha avuto sempre molti giocatori scorretti, non ultimo quell'Antonio Cassano che era tutt'altro che un esempio di correttezza ed educazione, ma su di lui non sono mai piovuti insulti del tipo “Barese di merda, tu non sei italiano”... quindi evidentemente nei confronti di Balotelli c'è qualcosa in più, che esula dal semplice e vile odio razziale (quando poi altri due neri come Vieira e Muntari non vengono fischiati allo stesso modo) e dall'antipatia (opinabile).

Che poi, uno come Lapo, parla di correttezza... è forse lui un esempio? Cioè uno che quasi moriva per un'overdose mentre era in procinto di avere rapporti sessuali con dei trans? E ce lo siamo dimenticati, ubriaco a Capri, che voleva guidare l'auto di un tassista, dicendo che era Fiat, e quindi "roba sua"?

Quindi per favore, se qualcuno vuol parlare, parli con un minimo di coerenza, correttezza e coscienza, e Lapo, stia zitto visto che non ha nulla da insegnare, men che mai il presunto "stile Juventus".

Shin
Antisemitismo x Condoleeza Rice x Speculazione
post pubblicato in diario, il 23 aprile 2009
Ieri mi sono imbattuto in un'ennesima discussione sull'antisemitismo. Tutto è iniziato perchè qualcuno ha cominciato ad osannare il leader iraniano Ahmadinejad, ed io intervenendo, ho definito "fetenti" allo stesso modo sia chi inneggia all'Iran antisemita, sia chi inneggia ad Israele sionista. Perchè per me, Israele, Iran (e simili), Sionismo e Fondamentalismo islamico, sono la stessa cosa.

Ovviamente, a queste mie frasi, si è aperto il solito miserabile balzello di insulti: sei un nazicomunista islamico, sei amico di Al Qaeda, c'era persino qualcuno che mi esortava: "ammettilo che odi gli ebrei."
Fa quasi ridere vero? Insomma, mi accusano di odiare gli ebrei, perchè condanno (anche) le politiche criminali di Israele... quando poi,
ci sono tanti ebrei sparsi nel mondo, che addirittura negano il diritto all'esistenza di Israele. Evidentemente la confusione regna...
Tenete a mente eh!

Oggi apro il sito de La Repubblica online, e leggo la notizia che Condoleeza Rice, quando era Segretario di Stato Usa, ha autorizzato l'uso delle torture contro i prigionieri.
Allora, rientrando nella logica di quelli che ieri mi definivano antisemita, se oggi dico che Condoleeza Rice è una criminale per aver fatto una cosa del genere, vuol dire che io odio i neri? O quanto meno, odio gli afroamericani?
Sarebbe assurdo no, dire una cosa del genere... eppure quando si parla di Israele, non si esita un attimo a speculare sull'Olocausto, sulla Shoah e via dicendo, pur di tacciare di antisemitismo, chi si anima un attimo, nel vedere donne e bambini palestinesi, spalmati come marmellata per le strade di Gaza dopo i raid israeliani, esattamente come mi animo quando vedo autobus israeliani dilaniati dai kamikaze.
Solo che, nel primo caso, sono un antisemita, nel secondo caso, sono un sostenitore della democrazia... anzi, unica democrazia mediorentale...

Ma evidentemente a me sfugge qualcosa...

Shin
Auguri a Rita Levi Montalcini (alla faccia di Storace e della Lega Nord)
post pubblicato in diario, il 22 aprile 2009
Ebbene si, oggi Rita Levi Montalcini ha veramente compiuto 100 anni.

Rita Levi Montalcini è una delle pochissime persone di cui l'Italia può andare veramente fiera: premio Nobel per la medicina nel 1986, grandissima personalità mondiale, persona per bene, grande intelligenza ed umiltà... insomma tutto quello che in Italia non serve per far carriera.

Negli ultimi anni, però,l'imbarbarimento della nostra politica non ha risparmiato neanche la Montalcini.
Nel 2006, vergognose furono le accuse di quel fascista di uno Storace, che accusando i senatori a vita di aiutare il governo Prodi, si accanì con particolare foga contro la Montalcini... evidentemente per i fascisti di oggi, come per quelli di ieri, gli ebrei rappresentano ancora un problema.
Ma Storace non fu l'unico a scagliarsi contro la Montalcini, anche la "prestigiosa" Lega Nord, quasi come una vendetta contro la senatrice, propose dei vergognosi tagli a favore della fondazione EBRI, fondazione facente capo proprio alla Montalcini, sorta per motivi di ricerca.
Fortunatamente che il Parlamento dell'epoca, rigettò nella spazzatura quella schifosa proposta!

Ma mettiamoci una pietra sopra, dimentichiamo questa gentaglia... oggi c'è una piccola parte d'Italia che festeggia un suo membro, un esempio e uno stimolo... siamo meno della metà, siamo gli eterni perdenti, ma almeno siamo quella parte d'Italia che sa ancora cosa sia il rispetto, la cultura, i valori e che mai si piegherà al decadimento umano prima che intellettuale che attanaglia questo paese.

Auguri professoressa...

Shin

ps: e oggi, se fosse ancora vivo, anche Indro Montanelli festeggerebbe 100 anni...
Auguri Giusy... buon compleanno! (ma questo video, l'hanno regalato a me)
post pubblicato in Naso contro naso, il 20 aprile 2009
Oggi è il 20 aprile, e Giusy, quella Giusy a cui ho intitolato la sezione "Naso contro Naso" nel mio blog, quella ragazza che per quei meravigliosi 21 mesi è stata la mia ragazza... oggi compie 23 anni.
Non ci volevo pensare molto, volevo vivere questo giorno con indifferenza, e c'ero quasi riuscito... ma poi, stasera vado su Facebook, e una persona, assolutamente ignara di questa speciale data per me, pubblica questo video... salvando i miei ricordi!




Sono oramai 4 anni che in questa data, le faccio uno squillo anonimo sul suo cellulare... chissà se associa il fatto che sono io, con il mio modo particolare di farle gli auguri...

Stasera grandi emozioni ragazzi, grandi... grandi...
e anch'io, come Carlo Verdone, dico che si, ce ne è valsa la pena aver vissuto con lei momenti indimenticabili, risate incontrollabili, sguardi unici... e mi diventa bianco il cervello se non la smetto di ricordare, tanto... qua sotto, nulla è peccato.

Shin




permalink | inviato da clandestinodellavita il 20/4/2009 alle 21:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Tanto, punire chi ha costruito male, non farà mica risuscitare i bambini e gli studenti morti!...?
post pubblicato in diario, il 19 aprile 2009
Anche oggi, leggo esterefatto le affermazioni del premier Silvio Berlusconi, e non posso fare a meno di provare disgusto. Disgusto per affermazioni che quasi legittimano il "delinquere legale" e la mentalità dello "scurdammoce o passat, simm e Napoli paesà!"

La frase che più di tutte mi ha colpito è questa relativa all'accertamento delle responsabilità circa i costruttori che a L'Aquila hanno edificato palazzi usando sabbia e non cemento; hanno disatteso ogni norma antisismica; hanno causato la morte di quasi 300 persone: "non perdiamo tempo, impieghiamo il nostro tempo nella ricostruzione e non dietro a cose che ormai sono successe...per favore non riempiano le pagine dei giornali di inchieste. Mio padre diceva una cosa: se uno nasce col piacere di fare del male ha tre scelte: può fare il delinquente, il pm o il dentista. I dentisti si sono emancipati e adesso esiste l'anestesia"

Che nel DNA del premier (e del padre, evidentemente) ci fosse un'allergia alla Giustizia, al rispetto delle regole e alla Legalità, era noto a tutti, i processi per falsi in bilancio e corruzione, oltre che le amicizie mafiose, ci ricordano sempre chi è il nostro premier... quello che forse non sapevamo è che anche una cospicua parte degli italioti la pensa come lui, perchè, se questo individuo regna oramai incontrastato, beh... è perchè gli italiani lo votano!

Allora io, mi faccio alcune domande:
perchè perseguire chi ha stuprato una donna? Condannare qualcuno per quel reato, non ridarà mica alla donna di nuovo la sua verginità?
perchè perseguire i pedofili? Condannare qualcuno mica cancellerà il trauma dalla mente del bambino!
perchè perseguire i mafiosi? Le persone che hanno ucciso, risorgono se condanniamo qualcuno?

In fin dei conti questo ragionamento fila alla grande... ovviamente devi essere una persona come Berlusconi per pensarla così.
Se invece hai la sfortuna di essere una persona per bene (che in Italia è una razza in estinzione), penserai in altro modo: certo, cazzo, che è giusto condannare qualcuno per i suoi reati e non far finta di nulla! Chi sbaglia, chi ruba, chi ammazza, chi violenta, deve essere perseguito perchè altrimenti si da un messaggio sbagliato alla gente, del tipo "fate quello che volete: magnat, rubbat, accirit, tanto poi noi c'e scurdamm tutt"

Ma chi la pensa così, in Italia è definito "giustizialista"...

Shin

Queste vignette hanno ucciso, quelle di Vauro no!
post pubblicato in diario, il 17 aprile 2009


Ricordate il "ministro" Calderoli, "ministro" della Repubblica Italiana, quando provocatoriamente mostrò al Tg1 le vignette anti-Islam che avevano causato nel mondo islamico grossi tumulti? Se non ve lo ricordate, rispolverate la memoria, e ricordatevi che a seguito di questo stupido gesto di odio razziale, a Bengasi in Libia, 11 persone morirono nelle manifestazioni contro l'ambasciata italiana.



Questa invece è la vignetta "indecente" di Vauro... stigmatizza l'idea idiota di chi voleva ampliare la cubatura delle case, che poi si sono dimostrate create con la sabbia ed i pilastri corrosi... il risultato sarebbe stato solo più macerie, più feriti, più vittime.
E la vignetta indubbiamente rende l'idea che grazie ai piani criminiali di taluni costruttori, il Governo farebbe meglio ad ampliare la cubatura dei cimiteri.

Il "ministro" Calderoli dopo quella provocazione e dopo aver causato la morte di 11 persone, fu costretto alle dimissioni, ora... nel 2009 è di nuovo "ministro" e rappresenta questo paese.
Vauro invece è stato silurato da Annozero; Vauro non è un politico, non ci rappresenta, non si esporta la sua immagine all'estero.

IO ci vedo un netta disparità di trattamento, tra chi ha ammazzato delle persone con la sua provocazione e chi invece ha denunciato l'inutilità di taluni piani governativi...

Shin

ps: nella vicenda però, c'è una similitudine, infatti l'autore delle vignette anti - Islam, è stato vittima di una fatwa spiccata da taluni fanatici musulmani, Vauro, è stato sospeso dalla sua trasmissione... a voi definire coloro che si sono resi protagonisti di questo provvedimento
Sfoglia marzo   <<  1 | 2 | 3  >>   maggio
il mio profilo
tag cloud
links
calendario
cerca