.
Annunci online

Tanto noi abbiamo sempre ragione... voi mer*e in ogni caso avete torto!
post pubblicato in diario, il 9 gennaio 2010
Avete notato come siamo abituati a travisare la realtà e a vedere solo ciò che ci fa comodo?
Facciamo due esempi.

Prendiamo il massacro di cristiani copti in Egitto.
Tutti a dire che è un atto inqualificabile, una schifezza, una barbaria dei mussulmani tagliatori di teste... però quasi nessuno ha detto che le violenze sono state fatte in seguito all'uccisione con annesso stupro di una ragazza musulmana, fatto proprio da un cristiano copto.
Non voglio giustificare il massacro, per carità, però diciamole per completezza le cose, e poi equamente condanniamo sia lo stupro che ha causato poi la strage altrettanto condannabile.

Pure Rosarno, poi... i negri, violenti assassini stupratori e clandestini, sconvolgono la tranquilla cittadina. Sempre quei pochi onesti giornalisti però, ci raccontano che prima delle violenze degli immigrati, ci sono stati atti violenti contro gli stessi immigrati, alcuni dei quali hanno riportato lesioni abbastanza gravi!
Condanniamo sia le violenze degli immigrati, ma anche lo sfruttamento dei badroni bianghi, che così come in Calabria, anche in Campania (Castelvolturno), o nel civile Veneto leghista (senz'offesa per nessuno) trattano gli immigrati proprio come i massa Lea del libro di Alex Haley, Radici, facendoli vivere ai limiti della schiavitù!

Noi Occidentali oramai, essendo nati nella parte del mondo ricca e benestante, e credendo tutti nelle religione più potente ed influente del mondo, pensiamo di avere sempre e comunque ragione, a prescindere dalla realtà, e gli altri, sono delle povere merde che in ogni caso hanno sempre torto!

Così, possiamo affamare, uccidere, compiere abusi in Africa, Asia e Medio Oriente, e dire che “loro” sono terroristi assassini, se non avendo nulla da perdere, cercano almeno di renderci pan per focaccia!
Condanniamo il fondamentalismo islamico che “instaura teocrazie”, e poi di fatto cadono governi contrari al Vaticano, si creano dittature con la benedizione dei papi, e si promulgano leggi discriminatorie ora contro i gay, ora contro i divorziati, poi chissà…

Ma tanta ipocrisia, non vi fa schifo? A me si!

Shin
#47 - Ma se un berlusconiano mi minaccia, posso aver paura? E se si trattasse di “un compaesano di Dell’Utri”, quindi un mafioso? O peggio ancora di un casalese vicino a Cosentino?
post pubblicato in Domande innocenti, il 28 dicembre 2009
Piccolo ma sgradevole incidente “blog-matico” avvenuto ieri sul noto aggregatore Oknotizie.
C’era una accesa e civile discussione tra me ed un altro blogger e si dibatteva sulla figura del nostro stimato plurindagato di un premier e del suo Governo. Le visioni erano ovviamente contrastanti, io ovviamente ero contro Berlusconi e contro il Governo.
Il fatto sgradevole è avvenuto quanto un altro utente, anche lui berlusconiano, mi ha lasciato un commento un po’ intimidatorio, questo:
“Attenzione come ti rivolgi a me, tieniti lontano”.

Uao mi dico, ecco la mia prima minaccia ricevuta su Internet, poi, speranzoso, chiedo spiegazioni all’utente, per cercare di capire se mi sta davvero minacciando (a cosa dovrei stare attento, ad esempio?), oppure mi sono impressionato io (mani tremanti, movimento intestinale, sudorazione e fauci secche), ma oggi, non ricevo alcuna scusa (evidentemente i berlusconiani non hanno la cultura del chiedere scusa) e anzi, c’è stato un capovolgimento della realtà, ovviamente era stato frainteso e io avevo insultato.
Li conosciamo vabbè.

Per quanto ho potuto capire, l’utente in questione, una donna tra l’altro (ha voluto specificarlo, non so neanche perchè boh…) usciva stressata dal periodo natalizio, e senza volerlo (mi fa piacere credere questo), ha alzato eccessivamente i toni della discussione.
Fa niente, come il nostro plurindagato premier, anche io LA PERDONO.

Però mi è venuto in mente di scrivere questo post… perché ieri non è successo niente, ma chi può dirlo che sia sempre così fortunato? (e come me, tanti)
Parlare con i berlusconiani può essere davvero pericoloso, specie su Internet, ma anche di persona quando non sai chi è il tuo interlocutore!
Infatti ho pensato: metti che il berlusconiano davanti a me (o dall’altra parte dello schermo) è un “compaesano di Dell’Utri”, usando le parole del pentito mafioso Tartaglia con il quale ha indicato i mafiosi nelle cui mani “quello di Canale5 ha messo il paese”?
Oppure peggio, metti che il berlusconiano di turno sia un camorrista casalese, di quelli vicini a Cosentino… quella è gente che ha il grilletto facile, mica scherza!

Purtroppo, nell’elettorato di berlusconi ci sono, assieme a tanti bravissime persone, anche mafiosi e camorristi, e uno come si può essere certi di parlare con una persona civile, piuttosto che con un malavitoso, che magari ti becca su Internet tramite un’azione da hacker, trova il tuo indirizzo, ti manda proiettili a casa e ti fa saltare l’auto in aria?
Come facciamo ad essere sicuri?

Questa cosa mi ha fatto pensare, perché, sebbene ieri l’essere minacciato non mi ha comunque entusiasmato, mi è sembrato che l’utente in questione si sia solo fatta prendere un po’ troppo la mano… ma se in futuro dovessi trovare un vero camorrista o un mafioso dall’altra parte della connessione?

Sono ore che ci penso, e forse questa volta è davvero arrivato il momento di fare un passo indietro in questo teatrino politico fatto di minacce, malavita, intimidazioni e porcherie varie!

Shin
Milano, la capitale terrona del sud Europa, gestita dal centro destra, fa una figura miserabile!
post pubblicato in diario, il 22 dicembre 2009
Maltempo al Nord Italia, vuol dire Nord Italia bloccato, paralizzato!
Nord, si, si, proprio Nord, non quelle luride regioni del Suddaccio, dove tra un'alluvione e uno smottamento, i disagi per il maltempo sono la norma... stiamo parlando del Nord-Est leghista, che lavova, pvoduce, evade e sfvutta i negvi, e soprattutto Milano, la capitale economica del nostro paesuncolo.

Milano ci ha fatto la figura peggiore, non neghiamolo. E con essa, la Regione Lombardia, e il Comune retto dalla Moratti. E fortuna che i berlusconiani governano Regione e Comune da anni ed anni, così almeno non posso chiamare in causa la famigerata "eredità di sinistra" che è sempre utile quando a destra si vuol coprire la propria incompetenza.
Ieri sono dovuti intervenire quelli dell'esercito... per un pò di neve, che in inverno, oddio, ci può anche stare!
In Germania ci sono stati -33 gradi, eppure i disagi sono stati minimi, certo gli aerei non potevano decollare, ma i trasporti su strada e sui binari erano regolari; e che dire dell'Inghilterra? Lì il meteo è quasi sempre proibitivo, eppure avete mai sentito eserciti, disagi, passeggeri bloccati o chissà cos'altro?
Per una volta, con buona pace dei nazi/leghisti, questa volta il Nord Italia ha fatto la figura della macro regione più terrona ed arretrata d'Europa, passando per una volta, come quel Sud Europa, arretrato e patetico!

Comunque, allegria... la Moratti e Formigoni stanno anche preparando l'Expo2015, sempre a Milano, ci sarà da ridere anche su quell'evento, e questa volta la figuraccia sarà mondiale!

Shin
L'Italia agli italiani, fuori ebrei ed africani... questo non è razzismo, è l'AMORE di chi vota Berlusconi!
post pubblicato in Videopost, il 18 dicembre 2009


Ad una prima e superficiale osservazione, le frasi di questi ragazzoni, elettori del Berlusconiconsolidato leader dell'AMORE e padrone della coalizione che si esprime con gesti altruistici e magnanimi, potrebbero sembrare razziste... in realtà questo è AMORE.

Certo, AMORE, nel senso Berlusconiano del termine, che poi molto si avvicina al concetto nazista di AMORE propagandato da Hitler, Himmler, Goebels, e via dicendo nel Terzo Raich (anche se l'AMORE dei nazisti si rivolgeva anche verso i nemici politici, sfociando in oculate eliminazioni, ma sempre per AMORE, ovvio).

Che dire, siamo il paese occidentale, più lontano dalla democrazia, più razzista (pur avendo avuto un regime, il Fascismo che si è reso responsabile, a causa del suo razzismo, della più grande tragedia della storia, l'OLOCAUSTO), però... siamo anche l'unico paese al mondo, credo, in cui giustifichiamo tutte le porcate che i governanti commettono, chiamando in causa, l'AMORE.

Evviva Silvio, leader dell'AMORE... quasi un figlio dei fiori!

Shin

#45 - Come mai nessuno ha mai lanciato statuette in faccia ad Obama, la Merkel e Blair?
post pubblicato in Domande innocenti, il 17 dicembre 2009
Lascio, solo per oggi i panni dell'italiota berlusconiano e mi faccio innocentemente questa domanda: perchè nessuno mai ha lanciato statuette in faccia a Barack Obama, Angela Merkel e Tony Blair, mentre invece ci si è voluti accanire contro il premier dell'amore, Silvio Berlusconi?

Vogliamo provare a fare qualche differenza tra l'amore che Berlusconi mette nel suo modo di fare politica, e il modo di fare politica, semplice degli altri leaders?

Forse Obama, non ha mai dovuto depenalizzare un reato per evitare di andare in galera? Forse Obama non ha mai commesso reati per cui è intervenuta un'amnistia o una prescrizione?
Magari Tony Blair non ha mai mentito al paese sulle sue vicende personali quali andare ad escort e minorenni? Forse Tony Blair non è mai neanche andato ad escort e minorenni...
Magari Angela Merkel non ha insultato mai il suo avversario alle elezioni, e con lui mezza Germania bollandoli come "coglioni"?


No, no, queste sono frottole (aiuto, sto ricadendo nell'imbecillimento, aiutoooooooooo)... il vero motivo è che contro Berlusconi c'è stata una campagna d'odio senza precedenti, portata avanti dai media e dall'opposizione! (*)
Si, deve essere questo il motivo di tanto ODIO contro l'AMORE... non c'è altra spiegazione!

Shin

(*) negli Usa, Barack Obama ha dovuto affrontare l'ODIO razziale dei repubblicani oltre che un legittimo ODIO politico... inoltre anche tra i "suoi", ha dovuto affrontare un certo ODIO, Hillary Clinton addirittura ne auspicava la morte come Bobby Kennedy, prima delle elezioni.
Meditiamo a quante cazzate ci dicono e quanto siamo sciocchi noi a crederci!!!
Lennon, Gandhi, Kennedy, uccisi dal folle di turno; Berlusconi solo ferito!
post pubblicato in diario, il 14 dicembre 2009
John Lennon, Robert Kennedy, Ytzak Rabin, Gandhi; sono solo alcune delle personalità assassinate dal folle di turno; personalità che stavano dando un contributo per pace giustizia nel mondo, eppure malgrado ciò sono state vittime innocenti della follia umana.
Ieri Silvio Berlusconi è stato colpito al volto da un folle che gli ha scaraventato contro un corpo contundente... non è morto per fortuna dei berlusconiani (a me sinceramente la questione è indifferente) ma ha riportato alcune escoriazioni.

Immediatamente si è aperto il dibattito dei suoi media, Emilio Fede su tutti, che con lo stesso clamore dell'“attentato al Pirellone” ha chiamato in causa i centri sociali, la sinistra estrema e sciocchezze varie, che poi di fatto sono state smentite quando si è scoperto che il tizio che ha agito contro il premier, lo ha fatto da solo, senza alcuna motivazione politica, proprio perchè pazzo.
Bossi
addirittura ha parlato di “attentato”.
Entrambi dimenticano forse che le aggressioni di questi periodi, vengono compiuti dai neofascisti del Pdl coadiuvati dai nazisti leghisti, contro gay, immigrati e chiunque sia “diverso”... ma giustifichiamoli visto che erano in apprensione per il capo.

Però mi si permetta una critica, proprio ai fedelissimi di Berlusconi: Fede, Vespa, Minzolini, Rai 2, Italia 1, Belpietro, Feltri, Liquori, Giordano e scusate se ne dimentico qualcuno, ma sono troppi; è colpa loro che fanno sempre apparire in tv, radio, giornali il loro capo, NON SE NE PUO' PIU'... io che sono sano di mente, mi limito a cambiare canale o a non acquistare certi (chiamiamoli) giornali, ma chi è mezzo folle come il tizio di ieri sera, compie gesti che potevano anche sfociare in tragedia (fortunatamente no!).
La cosa più odiosa poi, è che questa gente, malgrado Berlusconi non sia, diciamolo dai, uno stinco di santo, lo santifica in tutto quello che fa, il che è ancora più irritante, poi ci si mette anche laRepubblica a dire “guardate che Berlusconi non è poi questo Cristo in Croce che volete far credere” ed ecco che in tutti i giornali, telegiornali, approfondimenti e via dicendo, si parla di Berlusconi, la Mafia, Dell'Utri, le escort, il divorzio dalla Lario, i guai di Mediaset... e tutto questo quando poi siamo sotto Natale, milioni di italiani non hanno un euro in tasca e tutto sembra gravitare intorno a questo discutibile premier, piuttosto che sui drammi del paese.

NON SE NE PUO' PIU'...

Shin

ps: se Fede e i berlusca direttori & affini, avessero davvero voluto dire qualcosa contro i “comunisti”, avrebbero potuto dire che è vergognoso che su Facebook, il famoso social network, neanche 2 ore dopo il fattaccio, c'erano pagine con 10.000 adesioni a favore dell'aggressore.
Ma dubito che Fede, Liguori, Vespa e via dicendo, sappiano cosa sia Facebook :(
Tra l'assassino Barabba e Gesù Cristo, il popolo scelse Barabba; tra l'indagato Berlusconi e un qualsiasi altro candidato onesto, il popolo ha scelto Berlusconi!
post pubblicato in Videopost, il 12 dicembre 2009


Questo video dovrebbe farci riflettere e chissà anche ispirarci.
Ispirarci perchè questa “meraviglia” che è la democrazia o anche il semplice consenso popolare, alle
volte, anzi, spesso, finisce per appoggiare persone al limite del criminale.


Negli Usa, quell'assassino criminale maledetto d George W. Bush, aveva un ampio consenso, malgrado le sue scempiaggini, oggi Obama che sta cercando di appianare i disastri del suo predecessore e contemporaneamente fare delle cose buon per il Mondo intero, viene osteggiato.
Nel mondo arabo, Osama Bin Laden ha l'appoggio delle masse, tutti sono con lui, con la Jihad, invece di sostenere leaders moderati come il re di Giordania.
In Italia, quando dobbiamo scegliere tra un candidato premier onesto ed incensurato, che magari capisca anche qualcosina di politica, e Silvio Berlusconi che non è in galera solo grazie ad amnistie, prescrizioni e lodi, scegliamo Berlusconi.

E nella storia, al più grande uomo di tutti, Gesù Cristo (sulla cui santità possiamo non essere tutti d'accordo, ma di sicuro tutti gli riconosceranno il fatto di essere stato un uomo per bene) fu preferito, dopo consultazione popolare, il criminale assassino di Barabba, che ebbe salva la vita mentre sulla Croce ci andò il Cristo.
E potremmo citare anche gli assassini di Ghandi (non certo quello di un fondamentalista indù), quello di Kennedy (non certo di un assassino come Bush), quello di Martin Luther King (e non certo il fondatore del Ku Klux Klan), quello di Rabìn (e non certo quel maiale di Sharon).

Insomma, il popolo osteggia le persone per bene e si affida a criminali, dittatori, ladri, violenti.
Mi domando allora: MA NON SARA' MICA CHE C'E' UN PROBLEMA NELLA POPOLAZIONE MONDIALE???

Shin
Sfoglia dicembre        febbraio
il mio profilo
tag cloud
links
calendario
cerca