.
Annunci online

Sarebbe stato bello il Ferragosto con Giusy
post pubblicato in Naso contro naso, il 15 agosto 2009


Ferragosto... quest'anno è stato bello, l'ho trascorso su una spiaggia, davanti ad un falò, a mangiare carne arrostita!
Malgrado ho 23 anni, questo è il mio secondo vero Ferragosto passato facendo un vero veglione ed è stato carino, molto carino anzi!

Solo un velo di malinconia però, a farmi la solita compagnia, il ricordo della mia ex Giusy chissà, anche lei sui qualche spiaggia a festeggiare.
Agosto toglie, agosto dà; il 7 agosto 2005 finì la nostra storia, ieri invece la pensavo intensamente (ops, prima avevo detto un "velo di malinconia"), immaginandomi come sarebbe stato bello essere davanti a quel fuoco con lei, stringerla forte a me, coprirci sotto un'unica asciugamano e trascorrere la notte insieme.

Mi auguro solo, dal più profondo del cuore, che anche lei abbia trascorso un bel Ferragosto, mi auguro che sia felice, anche con qualcun'altro e che possa serbare dentro di se un bel ricordo come io ho di lei.

Ma ora basta dai...! Anche adesso sento odore di carne arrostita, forse è meglio che vada, il Ferragosto volge al termine e soprattutto, mi stanno finendo i 15 minuti di autonomia della chiavetta Wind per navigare dal protatile...

Un buon fine Ferragosto a tutti gli amici del blog, ci sentiamo presto.

Shin



permalink | inviato da clandestinodellavita il 15/8/2009 alle 20:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Emily Dickinson – "Un sepalo, un petalo e una spina"
post pubblicato in Naso contro naso, il 19 luglio 2009
 





Un sepalo, un petalo e una spina
In un comune mattino d'estate;
Un fiasco di rugiada, un'ape o due,
Una brezza,
Un frullo in mezzo agli alberi;
Ed io sono una rosa!

Buona domenica a tutti
Shin




permalink | inviato da clandestinodellavita il 19/7/2009 alle 11:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Lontano... lontano...
post pubblicato in Naso contro naso, il 17 giugno 2009


A tutti quelli che sono lontani da chi amano...
Stasera mi sento romantico, anche questo fa bene! 

Shin



permalink | inviato da clandestinodellavita il 17/6/2009 alle 22:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Auguri Giusy... buon compleanno! (ma questo video, l'hanno regalato a me)
post pubblicato in Naso contro naso, il 20 aprile 2009
Oggi è il 20 aprile, e Giusy, quella Giusy a cui ho intitolato la sezione "Naso contro Naso" nel mio blog, quella ragazza che per quei meravigliosi 21 mesi è stata la mia ragazza... oggi compie 23 anni.
Non ci volevo pensare molto, volevo vivere questo giorno con indifferenza, e c'ero quasi riuscito... ma poi, stasera vado su Facebook, e una persona, assolutamente ignara di questa speciale data per me, pubblica questo video... salvando i miei ricordi!




Sono oramai 4 anni che in questa data, le faccio uno squillo anonimo sul suo cellulare... chissà se associa il fatto che sono io, con il mio modo particolare di farle gli auguri...

Stasera grandi emozioni ragazzi, grandi... grandi...
e anch'io, come Carlo Verdone, dico che si, ce ne è valsa la pena aver vissuto con lei momenti indimenticabili, risate incontrollabili, sguardi unici... e mi diventa bianco il cervello se non la smetto di ricordare, tanto... qua sotto, nulla è peccato.

Shin




permalink | inviato da clandestinodellavita il 20/4/2009 alle 21:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Sogni su di lei...
post pubblicato in Naso contro naso, il 12 febbraio 2009


Seratina un pò così, sto ascoltando By this river di Brian Eno, e voglio raccontarvi alcuni dei miei recenti sogni che hanno visto protagonista la mia ex, Giusy...

Praticamente sono tre sogni, avvenuti nelle ultime tre notti... anche se ci metto tutta la buona volontà per non pensarla, sui sogni non riesco ad impormi!

Il primo vedeva me e il mio più caro amico, pedalare su un tandem sotto casa della mia ex, ad un certo punto io scendo, imbocco il vialetto di casa sua e la vedo arrivare verso di me, bellissima, con scarpe alte, gonna e capelli sciolti... e le dico "ciao Giusy". (Il che è abbastanza strano perchè se mi capita di incontrarla neanche ci guardiamo negli occhi.) Lei però non mi risponde.

Il secondo sogno invece, probabilmente influenzato dalla visione del film Sette Anime, vede me che abbraccio lei, che è ricoverata in un ospedale, lei piange e io la consolo, ma in questo caso nessuno dei due parla. Anche se io accenno a baciarle la fronte per rassicurarla.

Il terzo sogno, fatto questa notte, è il più significativo. Parliamo al telefono, ma io riesco a vederla (è un sogno ok?), lei mi parla e mi chiede se qualche volta penso a lei e mi confessa che lei ha ancora un buon ricordo di me, io allora "esplodo" e le confesso il mio ancora vivo e rovente Amore e lei, potendola vedere, mi sembra contenta di questa cosa.

Cosa potrà mai significare una tale frequenza di sogni su di lei... che possa aver bisogno di me in questo momento?

E poi ci sono state due cose strane: mi balenava per la mente un numero di telefono, cavolo, mi martellava dentro e non riuscivo a ricordare d chi fosse. Sul cellulare non era memorizzato... poi ho realizzato, ho preso la rubrica cartacea e sotto la G, ecco... il vecchio numero di casa di Giusy.
E ancora... oggi uno squillo anonimo sul cellulare. Solitamente lei mi chiamava in questo modo e voleva che facessi lo stesso, perchè così nel caso i genitori le sequestravano il cellulare, non avevano modo di vedere che ero io a squillarla.

Per uno tutto, ma proprio tutto inceppato come me, queste cose sono fortemente destabilizzanti... e allora Claudio Baglioni, consolami un pò tu...

Shin

ps: magari vi faccio sapere altri risvolti allucinanti a tratti sconvolgenti (se ce ne dovessero essere)



permalink | inviato da clandestinodellavita il 12/2/2009 alle 21:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
First Love - Utada Hikaro
post pubblicato in Naso contro naso, il 18 gennaio 2009
Giornata un pò così oggi, stasera mi rilasso con First Love di Utada Hikaru.
Ci vuole proprio un pò di Amore con la A maiuscola.
Buon ascolto a tutti... a tutti farà bene



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. aAime First love Utada Hikaru

permalink | inviato da clandestinodellavita il 18/1/2009 alle 20:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
E nell'ansia che ti perdo, ti scatterò una foto...
post pubblicato in Naso contro naso, il 23 dicembre 2008


Natale si avvicina, col suo bagaglio di malinconie, ricordi e regali che non arriveranno mai (i regali che vorrei io non possono arrivarmi neanche per tutto l'oro del mondo)... ma l'atmosfera "festiva" avrà il suo apice con l'approssimarsi della fine dell'anno...

In questo momento ho avuto l'ispirazione per un post, si lo so avevo detto che non ne avrei scritti per un pò, ma forse mi riferivo a quelli in cui facevo a pugni con il mondo, non quelli un pò più personali.
Musa ispiratrice del post, è per l'ennesima volta la mia ex. Ok non dovrei parlarne più, credo di aver seguito i consigli di molti di voi e infatti era da un bel pò che non trattavo l'argomento "Giusy", però in questo periodo sono vulnerabile e mi concedo la libertà di farlo. So che capirete.

Ho riascoltato la canzone di Tiziano Ferro - Ti scatterò una foto, in realtà questa canzone fu pubblicata nel 2006 e la mia storia d'Amore era già finita da un bel pezzo, però ebbi proprio la sensazione che era stata scritta per noi.
"E nell'ansia che ti perdo, ti scatterò una foto"... anche io ero ossessionato dal fotografare Giusy (mentre lei ne faceva volentieri a meno), pensavo tra me e me, godiamoceli questi momenti insieme, perchè chissà, potrebbero finire. Così come è poi avvenuto.
Da quando è finita la nostra storia, Giusy ha continuato a vivere in me (chissà se anche io, un pochino, in lei...) e questa lontananza non mi ha permesso di vivere bene neanche i bei momenti che si sono avuti in seguito; vivevo proprio nella convinzione che "io vorrei soltanto che la notte ora velocemente andasse..." nella speranza che il mattino successivo potesse portare qualcosa di migliore.

Ridicolo, me ne rendo conto, ma ogni giorno mi domando se proprio "Non basta più il ricordo, ora voglio il tuo ritorno" perchè non mi dò una mossa?
Ma con i facili entusiasmi non si va da nessuna parte e anzi si finisce per sfociare in un ulteriore ridicolo parente all'umiliazione.
E allora facciamocene una ragione?
No, io non voglio farmene una ragione, non voglio pensare che le cose brutte della vita sono andate in questo modo "perchè così era scritto" o "perchè così era meglio". Le cose accadono perchè le persone le fanno accadere e questo vale anche per le cose brutte.
Non voglio ad ogni costo trovare colpevoli, ma nelle quotidiane ingiustizie che ognuno di noi subisce, credo che ad un certo punto si raggiunga un tale livello di sopportazione che non se ne può più, neanche un pò di più e si esplode.
Eh si, dicono qua a Napoli "addà passà a nnuttat", nel senso che un buon sonno e l'arrivo di un nuovo giorno possono cambiare le cose.
Speriamo.
E speriamo anche che Tiziano Ferro smetta di scrivere canzoni "per me"...:-)))

Shin

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Amore Natale Malinconia Desideri

permalink | inviato da clandestinodellavita il 23/12/2008 alle 22:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
Sfoglia luglio       
il mio profilo
tag cloud
links
calendario
cerca