.
Annunci online

#37 - Ma quanto è vile il comportamento di certi ebrei/sionisti che speculano persino sull'Olocausto...?
post pubblicato in Domande innocenti, il 2 novembre 2009
Oggi Giorgio Napolitano ha detto una bellissima cosa, parlando ad una comunità ebraica ricevuta prima di partire per il Libano.
“Non bisogna confondere tra la critica legittima alle politiche del governo di Israele, ed un insensato sentimento antisemita che neghi Olocausto e diritto all'esistenza dello stato di Israele”

Ahhhhhh, cazzarola, finalmente qualcuno ha messo un paletto chiaro tra una critica ed un sentimento antisemita tipico di chi, negli anni '40 ed ancora oggi, perseguita gli ebrei perché fascista o nazista e una legittima critica mossa a chi ammazza donne incinte, bambini ed uomini indiscriminatamente!
Però allora mi voglio fare una domanda innocente: perchè gli ebrei sionisti quando ricevono una critica sulle politiche dello stato di Israele, accusano chi muove queste critiche, di antisemitismo, bollandolo con termini come nazicomunista islamico o altre idiozie del genere?
Il loro modo di fare non è un modo vile di speculare sull'Olocausto e sui 6milioni di morti ebrei, pur di giustificare crimini obiettivi come quelli perpretati da Israele nella Striscia di Gaza o in Libano nel 2006?

Provate ad andare su qualche blog di questa piattaforma, uno in particolare, gestito da una orgogliosa ebrea/sionista di una certa età; è un ricettacolo di odio ed insulti, rivolto a chiunque non proclama la “santità” dei crimini israeliani nei confronti dei civili arabi.
E questo blog diffonde proprio l’antisemitismo che dice di voler combattere, e secondo me è alla stessa stregua di blog dichiaratamente antisemiti e razzisti che normalmente vengono chiusi, con l’aggravante che usa un modo subdolo per diffondere il proprio odio!

Shin
Sfoglia ottobre        dicembre
il mio profilo
tag cloud
links
calendario
cerca