.
Annunci online

Grazie, Romano Prodi!
post pubblicato in Videopost, il 28 febbraio 2009

E' meglio definirli oppositori di Prodi, o sostenitori di Berlusconi?

Al nome
Romano Prodi, gli italiani si dividono in quelli che vedono in lui il salvatore del paese grazie alle riforme che tra il 1996 e il 1998 ci hanno fatto entrare in Europa, e chi invece chi preso dall’ignoranza (*) lo vede come “quello che ci ha messo le tasse”.

In realtà Romano Prodi è forse l’ultimo premier, sia di destra che di sinistra, di cui noi italiani possiamo essere fieri, un uomo acculturato, intelligente e competente, tradito per ben due volte dall’alleato di turno, negli anni ’90 da Bertinotti (incapace da buon comunista di governare) e da Mastella nel 2008 (che recentemente ha stretto alleanza con Berlusconi ed il PDL).

Con Romano Prodi (premier) e Carlo Azeglio Ciampi (Ministro del Tesoro), l’Italia ha scritto una delle pagine economiche (**) migliori della sua squallida storia: grazie a tutta una serie provvedimenti economici (discutibilissimi per carità), sono riusciti a spingere a calci nel sedere l’Italia nell’Unione Economica e Monetaria, regalando quel gioiello che è l’euro ad un paese che ancora oggi non capisce quanto sia preziosa la moneta unica. Prodi & Ciampi sono riusciti a ridurre deficit ed inflazione, in un momento in cui i mercati internazionali avevano una scarsissima fiducia nel sistema Italia; sono riusciti con le loro manovre a dare fiducia a questo paese, e l’hanno spinto nell’Europa unita fin dalle prime fasi… cosa non affatto scontata visto che l’Italia era stata vergognosamente espulsa dal Sistema Monetario Europeo (SME) e le sue possibilità di entrare nell'UEM erano praticamente ridotte a zero.
Questo miracolo ha portato all’adozione dell’euro e alla stabilità di prezzi e tassi di interesse fondamentali per ogni economia che vuole crescere... per farvi un esempio, in questo momento di crisi la Danimarca che non è paese membro euro, ma che ha comunque una buona economia se paragonata alla nostra, si sta mangiando le mani per aver rifiutato l’adesione, noi invece neanche capiamo questa fortuna, anzi critichiamo Prodi e l’euro (per la verità i leghisti e la destra, ancora propongono di ritornare alla lira)

La più grande forma di ignoranza (*) è dire "con l’euro Prodi ha aumentato i prezzi". Innanzitutto il cambio lira euro era il massimo che Prodi poteva fare in quel momento di debolezza italiana, e poi, l’euro è entrato in circolazione nel 2002, all’epoca c’era il premier-ricco imprenditore-Berlusconi che non ha vigilato sui suoi amici imprenditori e commercianti, i quali hanno rubato milioni agli italiani, convertendo 1 euro=1000 lire. Ma questo ovviamente nessuno lo dice.

Ma Prodi non è stato un grande solo in Italia ma anche in Europa: è stato Presidente della Commissione Europea, carica ricoperta solo da personalità dalle grandi competenze tra cui i più noti Sicco Mansholt e Jacques Delors (Berlusconi non è mai stato neanche preso in considerazione), ora è responsabile ONU per l’Africa e noi invece... lo zittivamo in parlamento, mangiavamo la mortadella per strada alle manifestazioni rozze e volgari dove le offese erano la norma e brindavamo con spumante al Senato quando il Governo è caduto.

Stessa cosa Tommaso Padoa Schioppa ("l'impeto intellettuale dietro la creazione dell'euro"): un economista in vero odore di Nobel (altro che Brunetta) che qua in Italia veniva offeso e vituperato dai Calderoli, dai Bossi, dai Gasparri e via dicendo...

In Italia avevamo due persone competenti, universalmente riconosciute e stimate, capaci di contorniarsi di altri elementi di un certo spessore, e cosa abbiamo fatto, li abbiamo cacciati e li abbiamo offesi come peggio non potevamo fare.

COMPLIMENTI!

Era da tanto tempo che volevo scrivere questo post, perché solo studiandole certe cose si possono davvero capire, peccato che in Italia sia prerogativa dei nostri governi tenerci nell’ignoranza (*), certo però che se uno volesse, potrebbe comunque cercare di emergere un po’ e cercare di capire come davvero stanno le cose.
Io l’ho fatto e ho sentito di dover ringraziare ROMANO PRODI per la sua competenza e la sua professionalità, e a nome mio sento di dovermi anche scusare (anche se non ne ho colpa) per quello che gli italiani non hanno capito.

Shin

(*) il termine ignoranza, rispecchia
la definizione del Dizionario De Mauro, quindi nessuno si senta offeso.
(**) economicamente parlando, Prodi è stato ineccepibile, politicamente invece, riconosco io stesso alcuni limiti
(***) curioso poi, gli italiani hanno cacciato una persona per bene come Prodi ed hanno eletto uno come Berlusconi con reati per corruzione, e amici mafiosi, perchè volevano pagare meno tasse... con Berlusconi la pressione fiscale è rimasta invariata, anzi, è anche aumentata di qualcosina, ma la cosa peggiore e che la lotta all'evasione dei ricchi liberi professionisti e degli imprenditori, è stasta praticamente sospesa dal governo di centro destra.
Bravi italians

Sfoglia gennaio        marzo
il mio profilo
tag cloud
links
calendario
cerca